CCEF - Chiesa Cristiana Evangelica di Francoforte
CCEF - Chiesa Cristiana Evangelica di Francoforte

I miei punti interrogativi nel cielo

Dopo la morte di mio padre, che aveva allora solo 50 anni, ho fatto una domanda, in particolare, al nostro Creatore:

 

Qual è il senso della vita?


Questa domanda mi è stata risposta quando ho capito Gesù come mio Salvatore.

Oggi sono una cristiana che si trova in difficoltà per qualche tempo, anche se ho già percorso una lunga strada con l'aiuto di Dio, nella strada della vita, sento che il principale obiettivo non ho ancora raggiunto. Nonostante tutti gli sforzi e le lotte non ho ottenuto un posto di lavoro tuttora e a volte sento che con il tempo sembra che divento più piccola e incapace che mai. In questi tempi difficili, mi chiedo, anzi aggiungo altre domande:


Perché?


Come potrei andare avanti?


Questo sono i miei punti interrogativi nel cielo, nonostante le promesse nella Bibbia, nei miei momenti di angoscia e di Dio, nostro Padre, che pensa a tutti e tutto, che pensa ai piccoli dettagli della nostra vita, rispose con calma:


“…Non siate con ansietà solleciti per la vita vostra di quel che mangerete; né per il corpo di che vi vestirete;
poiché la vita è più dei nutrimento, e il corpo è più del vestito.
Considerate i corvi: non seminano, non mietono; non hanno dispensa né granaio, eppure Dio li nutrisce. Di quanto non siete voi da più degli uccelli?
E chi di voi può con la sua sollecitudine aggiungere alla sua statura pure un cubito?
Se dunque non potete far nemmeno ciò ch’è minimo, perché siete in ansiosa sollecitudine del rimanente?”

(Luca 12: 22-26)

 

“Anche voi non cercate che mangerete e che berrete, e non ne state in sospeso;
poiché tutte queste cose son le genti del mondo che le ricercano; ma il Padre vostro sa che ne avete bisogno.
Cercate piuttosto il suo regno, e queste cose vi saranno sopraggiunte”

(Luca 12: 29-31)


So che molti anche fanno queste domande al nostro Dio e Padre, nella speranza che Egli prenda cura dei nostri problemi e, soprattutto, che ci dia delle risposte. Non è peccato fare domande a Dio e non dobbiamo sentirci in colpa per aver dubbi. Il vero peccato è di non capire ciò che la Parola di Dio ci dice, perché senza capire, non siamo in grado di ubbidire i Suoi consigli, i nostri problemi saranno più grandi di giorno in giorno e il cielo sarà pieno di punti interrogativi.


Vi auguro la benedizione di Dio!


Carissimi saluti

 

Renate Mansueto

C'è una Speranza

Hai bisogno di sfogarti o semplicemente di una preghiera? 

"Non cercate perciò che cosa mangerete e berrete, e non state con l'animo in ansia: di tutte queste cose si preoccupa la gente del mondo; ma il Padre vostro sa che ne avete bisogno".

Luca 12:29-30

     Calendari            2018

"Gratuitamente

avete ricevuto,  

gratuitamente date"

 Matteo 10:8

Druckversion Druckversion | Sitemap Diese Seite weiterempfehlen Diese Seite weiterempfehlen
© gesu-ti-ama.de - Güterplatz 4, 60327 - Frankfurt am Main (Vicino alla stazione centrale)